Linguaggi di programmazione: gli sviluppatori rivelano le loro preferenze

cloud-1835333_1920
0

Stack Overflow, sito web appartenente alla rete Stack Exhange, ha pubblicato i risultati del suo sondaggio del 2020 su quasi 65.000 sviluppatori che hanno rivelato i linguaggi di programmazione, strumenti e framework più amati e non.

TypeScript supera Python 

Il sondaggio mostra che TypeScript ha superato Python ed è quindi il secondo linguaggio di programmazione più amato dopo Rust.

Secondo Stack Overflow, la crescente popolarità di TypeScript è dovuta all’adozione da parte di Microsoft del software open source e all’esistenza di codici JavaScript e Node.js più complessi.

Rust non cede

Rust è il linguaggio di programmazione più amato da ben cinque anni consecutivi, nonostante pochi sviluppatori abbiano esperienza con esso.

Microsoft lo sta esplorando per la programmazione di sistemi e sta utilizzando le caratteristiche di sicurezza della memoria del linguaggio per ridurre i bug legati alla memoria del software scritto in C++.

In sintesi

I 10 linguaggi di programmazione più amati quest’anno sono rispettivamente Rust, TypeScript, Python, Kotlin, Go, Julia, Dart, C#, Swift, JavaScript e SQL, mentre i 10 più temuti sono VBA, Objective-C, Perl, Assembly, C, PHP, Ruby, C++, Java e R.

Le due piattaforme più usate per lo sviluppo rimangono Linux e Windows mentre riguardo alle altre tecnologie utilizzate dagli sviluppatori, per il secondo anno consecutivo troviamo Node.js al primo posto, seguito da .NET di Microsoft e .NET Core.

Il database principale è ancora una volta MySQL, seguito da PostgreSQL e Microsoft SQL Server.

 

Leggi anche  Trend dei linguaggi di programmazione