Linguaggi di programmazione: R risale la classifica, ma si apre il dibattito

digital composite of laptop with hacking graphic
0

Secondo l’ultima classifica di Tiobe Software, il linguaggio di programmazione R, molto diffuso ed utilizzato per la statistica ed analisi dati, è risalito fino all’8° posto rispetto al 20° posto dello scorso luglio.

R in passato

Quando R è uscito dalla top 20 per la prima volta in tre anni, Tiobe aveva ipotizzato che il linguaggio poteva subire un graduale calo nel mercato dato che molti sviluppatori si indirizzavano sempre più verso Python.

“Una possibile ragione per questo è che la programmazione statistica sta trovando oggi la sua strada dall’università all’industria, e Python è più accettato dall’industria”, disse Tiobe all’epoca.

Ed ora?

Paul Jansen, CEO di Tiobe Software, ora ritiene che R e Python abbiano beneficiato della domanda nelle università e degli sforzi globali per trovare un vaccino per il virus COVID-19.

“Le università e gli istituti di ricerca abbracciano Python e R per le loro analisi statistiche”, ha affermato. “Per trovare un vaccino per il virus COVID-19 è necessario fare molte statistiche ed estrapolazione dei dati. Di conseguenza, i linguaggi di programmazione statistica che sono facili da imparare e da usare, guadagnano ora popolarità”.

Già alcune ricerche degli anni scorsi mostravano che R era il secondo tag più visitato dalle università dopo Python e che gli accademici delle scienze sociali e della biologia insieme all’industria sanitaria erano i gruppi più grandi che usavano R.

Come spiegare la risalita?

Le classifiche di Tiobe si basano sui risultati dei motori di ricerca relativi ai linguaggi di programmazione, che, secondo alcuni sviluppatori, rappresentano una valida modalità di misurazione della popolarità di un linguaggio.

In altre parole, la risalita di R nella classifica non indica necessariamente che il linguaggio sia utilizzato da più sviluppatori ma che questi ultimi cerchino più informazioni su R.

L’analista sviluppatore RedMonk ritiene che R non sarà mai tra i primi 10 linguaggi per via del suo pubblico specializzato. Tuttavia, ha notato che R illustra la “notevole popolarità di un linguaggio il cui uso è limitato a tutti gli effetti a un unico dominio – quelli che lavorano con i dati e operano sui dati”.

Cosa c’è dietro la risalita di R nella classifica di Tiobe non è realmente chiaro, ma almeno suggerisce che ci sono gruppi di sviluppatori per i quali R è popolare e pratico. Inoltre, sembrerebbe screditata la vecchia teoria che R era sul punto di perdere il consolidamento nel mercato dei linguaggi di programmazione statistica.

Anche i fan di R sono piuttosto sospettosi di tale classifica – e delle ragioni per l’ascesa di R – nonostante siano soddisfatti della sua nuova posizione.

La classifica di Tiobe

Oltre alla risalita di R, la classifica di Tiobe non mostra molti cambiamenti riguardo alla popolarità dei linguaggi di punta. I primi 10 in ordine decrescente sono C, Java, Python, C++, C#, Visual Basic, JavaScript, R, PHP e Swift.

 

Leggi anche  Linguaggi di programmazione: TypeScript risale la classifica su GitHub