Vai al contenuto

ICT: l’assunzione di figure tech sarà una delle sfide maggiori del 2022

Un sondaggio di 14.000 sviluppatori e reclutatori da parte della piattaforma CodinGame ha rivelato che quasi la metà dei datori di lavoro sta lottando per trovare candidati adatti a ricoprire ruoli tecnici.

I responsabili HR prevedono infatti che il reclutamento di sviluppatori qualificati rappresenterà una delle più grandi sfide del 2022, facendo eco ai risultati del Tech Hiring Survey 2021 di CodinGame.

Quest’anno, poco più di un terzo (35%) dei datori di lavoro spera di assumere più di 50 sviluppatori, mentre un ambizioso 15% è intenzionato ad assumere più di 200, secondo l’indagine.

Ma anche se il 53% delle organizzazioni ha aumentato il budget per l’assunzione di sviluppatori, questo viene compensato da un incremento della domanda di competenze tecniche per via dei processi di digitalizzazione delle imprese.

I datori di lavoro stanno trovando particolarmente difficile far combaciare i candidati con le loro esigenze di business specializzate.

Quest’anno, lo sviluppo web, DevOps e AI/machine learning sono tra le competenze tecniche più ricercate dai reclutatori, secondo l’indagine.

I piani per assumere ingegneri full-stack e ingegneri back-end potrebbero rappresentare una sfida di reclutamento poiché sono necessari in un numero così alto che potrebbero esserci difficoltà per soddisfare l’intera domanda.

Quando si tratta di linguaggi di programmazione, JavaScript, Java e Python sono i primi tre linguaggi più richiesti nel 2022.

L’indagine mostra anche che c’è più domanda di assunzione che offerta per alcuni linguaggi di programmazione di nicchia, come Clojure e Scala.

Anche gli sviluppatori di Go e Swift stanno vedendo una forte domanda. Go è sempre più utilizzato all’interno di DevOps, mentre Swift è il linguaggio di programmazione ora utilizzato per costruire app per i dispositivi Apple iOS. 

Stesso discordo gli specialisti DevOps, altro profilo molto richiesto da quando è iniziata la pandemia. Molti strumenti DevOps sono scritti in Go, ma con una carenza di esperti DevOps, c’è anche una mancanza di sviluppatori con esperienza in Go.

Sei uno sviluppatore o un esperto IT in cerca di una nuova opportunità lavorativa sul territorio italiano? Consulta i nostri annunci di lavoro

Il bisogno amplificato di competenze software, man mano che le aziende spostano la loro forza lavoro nel cloud e lanciano nuove offerte digitali, sta dando ancora più potere contrattuale ai professionisti del software e dell’IT.

CodinGame ha notato che uno dei motivi per cui i reclutatori stanno aumentando i budget per l’assunzione di sviluppatori è dovuto alla maggiore concorrenza per le competenze software, il che significa che gli sviluppatori sono in grado di chiedere salari più elevati.

Questa competizione è stata ulteriormente intensificata dal reclutamento di massa, ha evidenziato il sondaggio, con la percentuale di reclutatori raddoppiata dallo scorso anno.

La ricerca ha suggerito anche che più datori di lavoro si stanno rivolgendo a freelance per riempire il loro gap di competenze.

I ricercatori hanno notato che gli sviluppatori hanno avuto più opzioni tra cui scegliere con l’adozione globale del lavoro a distanza, con il 66% degli sviluppatori che sono passati al lavoro a distanza a causa di COVID-19.

Resta da capire come evolverà questa tendenza dopo la pandemia: nel frattempo, il 70% degli sviluppatori intervistati ha detto di voler lavorare a distanza, con un 33% a tempo pieno ed un 37% in modalità ibrida.

Questo sembra adattarsi all’offerta delle aziende, secondo l’indagine: un datore di lavoro su tre sta offrendo ruoli completamente remoti, mentre il 29% sta offrendo opzioni flessibili ‘ibride’.