Guido van Rossum, il creatore del popolarissimo linguaggio di programmazione Python, ha detto la sua sul linguaggio per il browser, i dispositivi mobili e i futuri rivali come Julia. 

Python ora

Stando a quanto detto, c’è un piano per raddoppiare la velocità di CPython, l’implementazione più utilizzata del linguaggio. Microsoft ha finanziato un piccolo team guidato da van Rossum per occuparsi dei miglioramenti delle prestazioni. 

Ma lo sviluppo di app mobili è uno dei settori chiave in cui Python non ha guadagnato grandi vantaggi, nonostante domini nell’apprendimento automatico così come nell’automazione dei servizi di backend. 

Sei un esperto di Python e cerchi un’opportunità lavorativa? Dai uno sguardo ai nostri annunci

Python: alcuni svantaggi

Secondo Van Rossum, Python è stato lasciato fuori dal mobile e dal browser, anche se è popolare nel backend di questi servizi.

Perché? Python semplicemente ruba troppa memoria ed energia dall’hardware. Per ragioni simili, ha detto che Python probabilmente non ha un futuro nel browser nonostante WebAssembly, uno standard che sta aiutando a fare applicazioni più potenti sui siti web.    

Lo sviluppo di applicazioni mobili in Python è “un punto dolente”, ha detto van Rossum in un recente video Q&A per Microsoft Reactor.  

“Rispetto a ciò che i sistemi operativi mobili si aspettano, Python è grande e lento. Usa un sacco di carica della batteria, quindi se stai codificando in Python probabilmente esauriresti molto rapidamente la tua batteria ed esauriresti rapidamente la memoria”, ha detto.  

Julia rivale di Python?

Van Rossum ha detto la sua anche per l’aspirante rivale nel calcolo scientifico e nell’apprendimento automatico, Julia, un linguaggio che sta guadagnando popolarità ma non ha la ricchezza di librerie per l’apprendimento automatico e la scienza dei dati che ha Python. 

Gli sviluppatori si chiedono se Julia rimarrà un linguaggio di nicchia o se ha il potenziale per raggiungere le altezze di Python. Van Rossum ha detto che Julia è un “interessante approccio a qualcosa di simile a Python”.

“Nessuno dovrebbe mai provare a codificare in Julia e in Python nello stesso giorno”, ha scherzato, descrivendolo come un “linguaggio di nicchia” rispetto a Python. 

Ma ha aggiunto: “Se sei in quella nicchia, Julia è superiore perché il compilatore ottimizza il tuo codice in un modo che Python probabilmente non farà mai. D’altra parte è molto più limitato in altre aree e non mi aspetterei che qualcuno scriva mai un server web in Julia e ne tragga molto profitto”.

Van Rossum è anche un fan di Rust, ma ritiene che Go, creato da Google, sia il più “pitonico” di tutti i nuovi linguaggi.

Leggi anche  Popolarità dei linguaggi di programmazione: Javascript domina, secondo SlashData