Vai al contenuto
Home » Tecnologia » Intelligenza artificiale » IA: Alexa indovina quello che vuoi prima ancora di chiederlo

IA: Alexa indovina quello che vuoi prima ancora di chiederlo

Gli ingegneri di Amazon stanno modificando l’algoritmo di Alexa per aiutare l’assistente virtuale a indovinare le richieste degli utenti ed a risolverle prima ancora che queste siano pronunciate.

Dopo aver chiesto, ad esempio, quanto tempo impiega l’acqua per un tè a bollire, Alexa suggerirà di impostare un timer per il numero di minuti consigliati.



Alexa

Anjishnu Kumar e Anand Rathi, ingegneri di Alexa, hanno spiegato che il continuo miglioramento è dato dalla volontà di rendere le interazioni con l’assistente virtuale il più naturali possibile.

Chiacchierare con Alexa dovrebbe essere naturale come parlare con un altro essere umano e una delle chiavi principali per consentire ciò, secondo loro, è permettere alla tecnologia di anticipare ciò che viene dopo nella conversazione.

“Ora, stiamo facendo un altro passo verso un’interazione naturale con una capacità che permette ad Alexa di dedurre gli obiettivi latenti dei clienti – obiettivi che sono impliciti nelle richieste dei clienti ma non direttamente espressi”, hanno affermato Kumar e Rathi.

Raggiungere questo grado di intelligenza per un assistente virtuale è difficile e richiede una serie di algoritmi sofisticati


Per capire qual è l’obiettivo latente degli utenti, Alexa deve analizzare le molteplici caratteristiche delle loro richieste e confrontarle con i precedenti modelli di interazione. 

Il modello deve imparare dai comportamenti dei clienti, ricordando per esempio che gli utenti che chiedono per quanto tempo deve bollire l’acqua per fare un tè, spesso successivamente richiedono l’impostazione di un timer per quel periodo di tempo.

Altrettanto impegnativo è il processo di creazione di un suggerimento di follow-up basato sulle informazioni che Alexa ha identificato nella prima richiesta. 

L’algoritmo deve comprendere il contesto nel quale le parole dell’utente sono pronunciate in modo da strutturare le informazioni per il compito successivo da svolgere. 

Gli ingegneri di Amazon hanno sviluppato un cosiddetto “context carryover model” per consentire la transizione.


Uno dei compiti più difficili è stato quello di capire se l’assistente virtuale riuscisse a comprendere le richieste non manifeste degli utenti.

“I nostri primi esperimenti hanno dimostrato che non tutti i contesti di dialogo sono adatti alla scoperta di obiettivi latenti”, hanno detto Kumar e Rathi. “Quando un cliente chiedeva “ricette per il pollo”, per esempio, uno dei nostri prototipi iniziali domandava erroneamente: “Vuoi che riproduca il verso del pollo?”

Gli ingegneri hanno utilizzato un modello di apprendimento approfondito che tenesse conto di vari elementi nel dialogo con il cliente prima di decidere se un suggerimento dovesse essere attivato o meno. 

L’algoritmo fa una valutazione sulla base di fattori che vanno dal testo del dialogo ai comportamenti precedenti degli utenti nei confronti dell’assistente virtuale.

“Siamo entusiasti di questa invenzione perché aiuta a scoprire le competenze di Alexa e fornisce una maggiore utilità ai nostri clienti”, hanno detto gli ingegneri di Amazon.


Anche se gli esperti di Alexa hanno insistito sul fatto che l’algoritmo suggerisce un follow-up solo quando trova il contesto adatto, è facile immaginare quanto possa diventare invasiva Alexa se la tecnologia è malfunzionante

Se iniziasse a fraintendere il contesto dei bisogni dei clienti e cominciasse a fare domande irrilevanti, la tecnologia delle AI potrebbe diventare una seccatura per gli utenti.

Per ora, la nuova funzionalità è disponibile negli Stati Uniti e non richiede ulteriori interventi da parte degli sviluppatori per essere attivata.

Stai cercando una nuova opportunità lavorativa in ambito ICT?

Se sei in cerca di un’azienda che possa soddisfare le tue esigenze lavorative, Starfinder può aiutarti! Gratuitamente!

Siamo un’agenzia di ricerca e selezione del personale specializzata in headhunting, troviamo i candidati attivamente e li proponiamo alle aziende che richiedono i nostri servizi.

I lavori più pagati in Italia del 2023

I lavori più pagati in Italia del 2023

Sicuramente ti sarai chiesto almeno una volta nella vita quali sono i lavori più pagati in Italia, per pura curiosità,...
Leggi tutto
Non trovi lavoro su LinkedIn? Ecco 5 step da seguire

Non trovi lavoro su LinkedIn? Ecco 5 step da seguire

Se sei arrivato su questa pagina molto probabilmente già sai cos’è LinkedIn. Stiamo parlando del social network dedicato al mondo...
Leggi tutto
Lo sviluppatore software spiegato in meno di 500 parole

Lo sviluppatore software spiegato in meno di 500 parole

Lo sviluppatore software (o all’inglese, software developer), è una delle figure professionali più richieste in Italia. Perché? La digitalizzazione è...
Leggi tutto
Sviluppatore sito web: chi è e cosa fa

Sviluppatore sito web: chi è e cosa fa

Sviluppatore sito web, web developer, sviluppatore web. Sono tutti sinonimi per definire lo stesso ruolo. Si tratta di una delle...
Leggi tutto
ICT: significato dell’acronimo del futuro

ICT: significato dell’acronimo del futuro

Cosa significa ICT? Quali sono le professioni lavorative in questo settore? Come trovare lavoro nell'ICT? Scopriamolo insieme! IndiceCosa significa ICT?Qual...
Leggi tutto
Gli head hunter sono il futuro del recruiting?

Gli head hunter sono il futuro del recruiting?

Conosci gli head hunter? Pur essendo inglese è un termine che sempre di più sta acquistando fama in Italia. Perchè?...
Leggi tutto
7 cose che devi sapere sullo smart working [2022]

7 cose che devi sapere sullo smart working [2022]

L'Italia ha introdotto lo smart working nel 2017, ma solo dopo la pandemia si è iniziato a parlarne. Analizziamolo insieme....
Leggi tutto
Una breve guida sulle AI: definizione, usi e storia

Una breve guida sulle AI: definizione, usi e storia

Qual è la definizione di intelligenza artificiale e quali sono i suoi utilizzi? Scoprilo in questo articolo! Indice1. Cos’è l’intelligenza...
Leggi tutto
Sindrome da Burn out: come evitare di “scottarti”

Sindrome da Burn out: come evitare di “scottarti”

Burn out: probabilmente avrai già sentito parlare di questa sindrome, ma andiamo ad analizzarla nel dettaglio. Indice1. Cos’è il burn...
Leggi tutto
I 3 migliori linguaggi di programmazione nel 2023

I 3 migliori linguaggi di programmazione nel 2023

Quali sono i 3 linguaggi di programmazione più usati nel 2023? Scoprilo in questo articolo! Indice dei contenuti1. Cos’è un...
Leggi tutto
Perché affidarsi a un’Agenzia di ricerca e selezione del personale?

Perché affidarsi a un’Agenzia di ricerca e selezione del personale?

Cos'è un’Agenzia di recruiting, quali servizi offre e come si differenzia dalla classica Agenzia per il lavoro? Scoprilo in questo...
Leggi tutto
Le migliori soft skills da includere nel tuo CV

Le migliori soft skills da includere nel tuo CV

Probabilmente avrai già visto annunci di lavoro in cui vengono richieste una serie di hard skills e una di soft...
Leggi tutto
2022: I linguaggi di programmazione più richiesti nel mercato ICT

2022: I linguaggi di programmazione più richiesti nel mercato ICT

CodingNomads, piattaforma online che offre servizi per imparare a programmare, ha cercato di rispondere a una delle domande più frequenti...
Leggi tutto
ICT: l’assunzione di figure tech sarà una delle sfide maggiori del 2022

ICT: l’assunzione di figure tech sarà una delle sfide maggiori del 2022

Un sondaggio di 14.000 sviluppatori e reclutatori da parte della piattaforma CodinGame ha rivelato che quasi la metà dei datori...
Leggi tutto
ICT: le principali competenze tecnologiche che i datori di lavoro stanno cercando

ICT: le principali competenze tecnologiche che i datori di lavoro stanno cercando

I linguaggi di programmazione continuano a dominare le caratteristiche dei posti di lavoro, con datori di lavoro desiderosi di costruire...
Leggi tutto
Sviluppatori back-end: in cima alla lista dei lavori tecnologici più richiesti

Sviluppatori back-end: in cima alla lista dei lavori tecnologici più richiesti

Gli sviluppatori back-end sono in cima alla lista dei lavori tecnologici più richiesti, secondo un sondaggio di recruiter della piattaforma...
Leggi tutto
Il linguaggio di programmazione PHP è in una posizione fragile, previsto un nuovo piano di sviluppo

Il linguaggio di programmazione PHP è in una posizione fragile, previsto un nuovo piano di sviluppo

PHP, uno dei linguaggi di programmazione più popolari, sarà sostenuto grazie alla creazione di una nuova fondazione per poter garantire...
Leggi tutto
Processi aziendali: cos’è il Temporary Management

Processi aziendali: cos’è il Temporary Management

Il Temporary Management (TM) è uno strumento moderno ed efficace nel quale la gestione di un’impresa o di un progetto...
Leggi tutto
Fractional Management: il Temporary Management per le Pmi

Fractional Management: il Temporary Management per le Pmi

Un grande numero di piccole e piccolissime imprese è sempre più interessato allo strumento del Temporary Management (TM), in una...
Leggi tutto
Caso studio: Microsoft, il lavoro a distanza sta rendendo più difficile la produttività e l’innovazione

Caso studio: Microsoft, il lavoro a distanza sta rendendo più difficile la produttività e l’innovazione

Uno studio sui dipendenti Microsoft negli Stati Uniti ha concluso che il passaggio al lavoro a distanza in tutta l'organizzazione...
Leggi tutto
{"slide_show":3,"slide_scroll":1,"dots":"false","arrows":"true","autoplay":"true","autoplay_interval":3000,"speed":600,"loop":"true","design":"design-1"}