GitHub ha annunciato l’app Android e iOS

Schermata 2019-11-18 alle 17.31.28
0

Durante la sua conferenza annuale, GitHub ha annunciato le applicazioni native per Android e iOS insieme a diverse nuove funzionalità

Il più grande repo host del mondo ha lanciato per la prima volta un’applicazione Android nel 2012 prima di ritirarla dal Play Store nel 2015.

La nuova app di GitHub arriverà per la prima volta su iOS con una beta già disponibile. La versione  android di GitHub per Android invece verrà lanciata in un secondo momento.

La nuova applicazione probabilmente non supporterà l’editing del codice completo, ma gli sviluppatori saranno in grado di eseguire funzioni quotidiane come fornire feedback nelle discussioni, unire le modifiche al codice, visualizzare i file e vedere le loro notifiche.  Ulteriori funzioni saranno invece disponibili per gli utenti iPad.

Parlando di notifiche, GitHub sta migliorando l’esperienza per evitare che le persone che fanno parte di un team siano sopraffatte.

Sono ora disponibili filtri per le notifiche, oltre a una “casella di posta in arrivo” all’interno del servizio per evitare che il tuo account di posta elettronica venga spamizzato. Un’altra funzione, attualmente in anteprima limitata, consente di impostare promemoria programmati per le revisioni del codice in sospeso.

Un’altra importante novità è il miglioramento della ricerca del codice. La nuova ricerca può combaciare, tra l’altro, con caratteri speciali e casing. Anche questo è in anteprima limitata, ma dovrebbe essere distribuito a tutti gli utenti nei prossimi mesi.

Infine, quando si richiede la recensione di un team su una richiesta di pull, è ora possibile specificare quanti membri devono aggiungere la loro recensione. La nuova funzione di assegnazione della revisione del codice li assegnerà direttamente. L’idea è che quella di aiutare a distribuire il carico di lavoro in modo più equo all’interno del team piuttosto che gravare su uno qualsiasi dei membri.

Nell’ultimo anno, GitHub ha già lanciato oltre 150 nuove funzionalità e miglioramenti. Nonostante il contraccolpo dell’acquisizione dell’azienda da parte di Microsoft, GitHub non mostra segni di rallentamento e sta passando da un punto di forza all’altro.